Batman cherchez la femme

Scritto da: -

kim basinger alis vixky vale from Batman by tim burton

La prima pupa del pipi , che detto così può sembrare quasi pornografico, in realtà voleva essere un vezzeggiativo ,  per definire la donna del pipipstrellone delle nuvole parlant i: Batman . Ricominciamo: rossa di capigliatura nei fumetti, bionda sullo schermo, Vicky Vale ricopre una parte davvero importante nella vita del cavaliere oscuro di Gotham.

Si e fino a qui ci siamo. Ma che volevi dì? Forza  con parole tue!

Allora vorremmo parlare e mostrare,  alcune delle donne del Bat . Ma non tutte e non solo quelle dei comics . Un poco e un poco.   Insomma fammi lavorare ragazzo, vedrai che non te ne  penti!batman by bill finger dc comics

La nostra, - scusate le interruzioni - , Vicky Vale,  appare per la prima volta nelle striscie,  grazie ai creatori stessi di Batman,  Finger e Kane,  nel n° 49 delle avventure del pipistrello, anno  1948. Il modello "umano" su cui Bill Finger adattò i suoi disegni era, per sua stessa ammissione, una giovane attrice emergente dell'epoca, tale Norma Jean Mortensen : boom! Proprio lei, Marylin. Il primo arco narrativo dedicato alla giornalista, fotoreporter,  ammaliata dal tenebroso supereroe e dalla sua controparte civile miliardaria Wayne, dura la bellezza di 15 anni sino al 1963. Poi la Vale va in congedo,  per riapparire solo attorno alla fine degli anni '70. Ma non ci sono più impennate di popolarità del personaggio sino a quando, nel 2005, la fotoreporter non viene presa in mano, letteralmente,  dalla coppia Miller - Lee .  E  com'era prevedibile sono scintille, ma che dico! Bagliori, ma che dico! fuochi d'artificio. 

vicky vale by miller & lee dc comics

L'interpretazione della rossa d'assalto, che per molti, all'epoca del suo esordio nei fumetti di Batman,  videro ricalcata pari-pari su Lois Lane, (fidanzata, amante, sposa, giornalista ficcanaso, del cuginetto di albo Superman);   è, a dir poco conturbante, ma anche decisamente maschilista, e solleva un polverone di polemiche tuttora piuttosto fitto. Una Vicky tutta curve, prostrata modello zerbino, al suo amante-padrone Bruce Wayne ,   e  giù critiche come se piovesse per Miller e il suo machismo fuori tempo massimo. Succede nel 2005 nella serie "All Star Batman & Robin the Boy Wonder "  scritta da Miller e disegnata da Jim Lee.  

 vicky vale by jim lee&frank miller

Le immagini parlano da sole, come parla molto chiaramente questo estratto di sceneggiatura scritto da Frank Miller di suo pugno, medesimo, proprio lui. 

frank miller for jim lee

Ma, permettemi un ma, polemiche a parte. Non fatevi fuorviare, e se ancora non la conosceste, - questa storia Miller-Lee dedicata alle origini di Robin - correte a procurarvela perchè è davvero un capo-e- lavoro.   

Tra l'altro proprio per The Dark Knight, il nuovo progetto cinematografico su Batman, circa un anno fa, erano circolate voci in rete,  del ritorno sullo schermo del personaggio della reporter ficcanso, supersexy. Secondo le indiscrezioni, tutt'altro che confermate possiamo affermare con certezza oggi! Vicky avrebbe avuto il volto e il corpo della Buffy-eroina per antonomasia, beniamina di folle oceaniche televisive e comic readers: Sarah Michelle Gellar .     

silver st.cloud by Steve Englehart and Marshall Rogers

E che dire, che dire? Di Silver Saint Cloud, meglio conosciuta come Silver St. Cloud ,  un altra femmina, ad alto tasso di partecipazione nella vita del super di Gotham.  Silver è stata  creata nella seconda metà degli anni '70 sulle pagine del fumetto Dc comics,  dallo sceneggiatore  Steve Englehart e dal disegnatore Marshall Rogers .  E' un personaggio che con il suo arrivo condiziona pesantemente le storie del cavaliere oscuro. La St. Cloud  scopre l'identità segreta del supereroe e la confida al medesimo, e quasi convince il nostro a buttare maschera e mantello alle ortiche per vivere una vita normale in sua compagnia.  Una relazione, quella fra Bruce-Batman e Silver, contrastata, così come si conviene ad un supereroe. Una lunga frequentazione, costellata da brevissimi, sebbene intensi, momenti di passione, e interminabili peripezie, perigli vari e controversie puro. Un personaggio da far entrare a buon diritto e al più presto, a nostro parere,  anche nella saga cinematografica del pipistrello. Chissà se avremo ragione, ai posteri ……Vediamola intanto in  versione pin up ad opera del suo medesimo autore, papà di penna e matite,  Marshall Rogers, r.i.p.

silver st. cloud by marshall rogers

Ma se la voleste vedere in una proiezione in carne e ossa,  ecco la sua incarnazione, probabile, o possibile, o meglio suggerita,  da un lettore-appassionato, in un blog/forum americano sui supereroi, in cui si discuteva sui possibili diversi cast,  dei possibili nuovi capitoli,   delle possibili nuove avventure in cinemascope,  del - (possibile, pardon) - Cavaliere Oscuro. Lei, l'incarnazione dell'eroina delle nuvole parlanti Silver St. Cloud,  è Jaime King . Un  accostamento tutt'altro che peregrino, permettetemi di dirvi messeri e gentildonne, poichè se ben ricordate, la bella Jamie, nonostante la sua giovin età, e le sue non troppo copiose esperienze, era già finita in un film tratto da un fumetto. Trattasi, udite udite! Dello psicodramma in tre atti, riporto due con l'avanzo di  cinque, tratto dal  Miller fumetto : Sin City , mica diosperi! La bella di turno nel Miller/Rodriguez film non era una,  ma bina: la dark lady Goldie e la sua gemella Wendy. Non solo ma la King pare proprio essere anche nel cast del prossimo film dedicato al protagonista delle strisce del maestro Eisner "The Spirit ".  

jaime king as silver st. cloud

E concludiamo questa parziale, anche se non meno spettacolare,  anzichenò, carrellata fra le trine e i merletti, e puro le curve e le discese,  che hanno agitato i sonni del nostro amico pipistrello,  con una dottoressa in scienza psicologica. Non si dice così. Va beh, una cosa simile:  la Dottoressa Chase Meridian , al secolo Mrs. Cruise ex, e mò, solo Miss Kidman;  Nicole Kidman con prole al seguito. Che quando entrò nel cast di Batman Forever , la sua partecipazione fu discussa a lungo.  In lizza con lei c'erano altre supergirls come: Renee Russo o Linda Hamilton : La Kidman, allora,  non era ancora:  la numero uno del globo terracqueo, anzi si parlava di lei più che altro come signora Cruise, non certo e non ancora per sopraggiunti meriti cinematografici e attoriali. Che bischeri! Posso permettermi quest'espressione, come dire,  colorita? Che dite, posso? Che bischeri! Insomma la Nicole rimase a lungo sul filo del rasoio, chissà che male poveretta, perchè i produttori di Batman Forever non si decidevano a dare il loro ok definitivo alla sua entrata nel cast del film, poichè non la ritenevano, - tenetevi -  abbastanza sexy per il ruolo. Che bischeri! Ma vi/ci/si rendete/tiamo conto?  

batman forever nicole kidman

Si tratta di un personaggio creato appositamente per il cinema,  e il cui ruolo nel film di Schumacher, non brilla certo ne per intensità,  ne per profondità. Certi dialoghi sono delle perle di comicità involontaria,  che vi invito a riscoprire se volete farvi quattro risate. Ma la Kidman, ma la Nicole, ma la Nicole Kidman, basta e avanza a dare un senso alla dottoressa Meridian,  e a sperare che qualche comics author batmaniano pensi ad una trasposizione a fumetti della psicologa. batman forever nicole kidman by wb   

Bye….bye 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!